BASTIONATA DELLA RASEGA  
Antico nome melat 

 "i Fuin "          ( le faine  )

E' la grande placca posta alle spalle del rifugio.   Su questa bastionata interrotta da cenge canaletti e tetti si snodano alcuni sentieri che le antiche popolazioni della valle usavano per raggiungere i microscopici balconcini sui quali      " segare "l'erba.    Ora quasi in completo abbandono sono percorsi solo da pochi che conoscono i passi chiave.

Questi sentieri in quanto ad esposizione non hanno nulla da invidiare ad alcune vie di arrampicata....peccato che si percorrono senza corde.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

       Su questa parete si sviluppano due vie la Boletus (che sale le "Placche dell'Arco stregato") ormai in abbandono a causa della chiodatura ....lunga e obsoleta e la Ivonne di concezione moderna completata nel 2007

Avvicinamento Boletus

Passate le ultime baite della Rasega risalire il torrentello(a volte asciutto)senza tracce.Arrivati nel bosco dove il rigagnolo scorre su una placca tenere la destra e risalirlo sino a quando la vegetazione  scompare .Da qui la roccia si trasforma in una lunga cengiache si segue sino ad incontrare lo scivolo di acqua che scende dall'Arco Stregato"     Spit molto in alto    Passaggi d II°

Avvicinamento Ivonne

Passate le ultime baite della Rasega risalire il torrentello(a volte asciutto) sino ad incrociare sulla destra una traccia.Alcuni segnavia rossi indicano la direzione nel ripido bosco.Seguire una cencia con dei faggi secolari al quale termine girare bruscamente a sinistra (cartellino in alto su pianta)sino ad una placchetta con cordino .Superato il passaggio proseguire sino ad una seconda corda fissa che porta all'attacco della via .     Alquanto avventuroso

 

 

 

       

BOLETUS   ( 1 )

Brambati Rusconi Vitali    1988

Via molto bella che sale su placche a destra di un diedro ad arco daove scende una cascatella.La via ha una chiodatura alquanto vecchia che ha portato al suo abbandono...chissą che qualcuno pensi di farla tornare a nuovo splendore.

Sviluppo mt 170 Difficolta VII  Nuts piccoli Attacco per una pancia su una placca sotto ad a un piccolo arco spit .

L 1          Salire in placca ,rimontare l'arco , a destra verso vena biancaspostarsi leggermente a sinistra poi su placca ripida  VI mt 45.

L 2          Placca verso sinistra poi a destra sino a raggiungere un pulpito. V mt 25.

L 3           Salire il muretto ,poggiare a sinistra sino sotto ad una vena bianca ,rimontare un secondo murettopoi verso sinistra ad una striscia erbosa.    VII mt 45 

L 4            Placca spit poi leggermente verso destra ad una ennesima vena bianca.Traversare a sinistra verso uno spit poi su diritti in placca sino a giungere in sosta. VII- mt 35 Soste attrezzate con               uno spit ,qualche spit in via

Discesa Poggiare a sinistra scendendo la cengia alcuni passi molto esposti (di qui passano i ... il   "fungiat")  Nessuna tracc

           

      

 

 

 

 

 

Ivonne   ( 2 )

Esposito Forni Giordano Pedrazzoli Vannuccini     2007

Via moderna che sale le placche della bastionata .Attrezzata con spit fix sviluppo    mt 400  6b/6b+ (6a+ e A0)                         Materiale serie di friendAttacco placca sovrastante da un tetto

L1 Attraversare la placca verso sinistra saltare sopra la cengia e seguendo gli spit alla cengia soprastante 5a mt 50

L2 Verso destra ale lame poi in placca oltrepassare uno spigolo su piccoli appigli rampa sosta. 5C mt 40

L3Scendere verso destra aggirare lo spigolo salire allo spit.Verso sinistra ,muretto, vene bianche ,placca, verso destra ,risalire vena nera . 6b mt 50

L4 Risalire il diedro e sostare nel "Bosco degli Elfi" 6a+ mt 50   Risalire il boscosino ad un diedro rovescio 

L5 Risalire il diedro spiglono nuovamente un diedrino che porta alla cengia della sosta 6b+ mt 30

L6 Verso destra passo di buon equilibrio rampa fessura 5c mt 35

L7 Salire le placche ,attraversate da strisce di erba, nuova cengia 5a mt 40

L8 Per belle venature a sinistra oltre uno spigolo salire il muretto e seguire a destra la cengia 5c mt 50

L9 Risalire il diedrino e quindi salire al bosco 6b mt 50Discesa  In doppia lungo la via Saltare la sesta sosta  Spit in via

 

 

. .    .
                                                        

 Rifugio Rasega Val di Mello Val Masino SO Valtellina        rifugio tel.0342048668       cellulare tel. 3384467550    e-mail rifugiorasega@tiscali.it   P.I. 00590880142